SPC2020- diario_blue

DIARIO BLU(E)

Regia di Titta Cosetta Raccagni – Italia, 2016
ANIMAZIONE, 27′
LINGUA ITALIANA

Sono gli Anni ’90: la Guerra del Golfo, l’imporsi sulla scena politica italiana della Lega Nord, la scomparsa del Pci, le (dis)avventure dell’Inter. Intanto per radio passa Smells Like Teen Spirit dei Nirvana. Ma se si è adolescenti tutto è tangenziale rispetto al reale cuore delle
cose, diventare se stessi. Una trasformazione che coincide con i primi innamoramenti difficili e disperati, per tutti, ma sicuramente di più per chi capisce di non essere conforme a ciò che la società indica come norma.
L’artista Titta Cosetta Raccagni, ripercorrendo la propria autobiografia restituisce gli umori di un’età disperata, ma anche una pratica forse perduta per sempre. Il diario sentimentale di un coming out e la faticosa scoperta di sé.

BLUE-SPC2020Credits
Voce Alice Raffaelli

Ideazione Titta Cosetta Raccagni, Barbara Stimoli
Regia Titta Cosetta Raccagni
Montaggio Titta Cosetta Raccagni
Montaggio sonoro Francesca De Isabella
Illustrazioni Beldan Sezen
Animazione Niccolò Manzolini/studio SEIPERDUE
Produzione Associazione Culturale Dello Scompiglio

Regista
Laureata in Storia del Cinema, collabora da molti anni con Filmmaker, storica realtà del cinema milanese e promotore di alcune sue opere.
Negli ultimi anni la ricerca si focalizza, da persona gender fluid, sulle tematiche legate all’identità, al genere e alla sessualità ibridandosi con altre arti, in particolare la performance. Collabora per qualche anno con il gruppo di registe Le ragazze del porno, progetto per una pornografia altra, realizza l’opera autobiografica “Diario blu(E)”, partecipando come film al Torino Film festival 2016 e Visions du Réel 2017 e come installazione a Pergine Spettacolo Aperto 2017.
Il suo attuale progetto tra video foto e performance, in collaborazione con la sua partner Barbara Stimoli, è “Pornopoetica”.

Indietro

News