mostra-Luki

Nella dedica di questa edizione del festival a Luki, era importante dare spazio anche al suo essere artivista, al suo sguardo politico e passionale sulle donne, sulle lesbiche, sul mondo.
Luki era capace di declinare questi temi in diverse forme: dall’attivismo al cinema (sia come regista che come direttrice artistica di festival), fino alla fotografia. Dalla ricerca nel suo archivio fotografico, abbiamo scelto due mostre che rappresentano due aspetti diversi del suo sguardo, uno intimista e sperimentale, l’altro documentaristico e ironico.

 

PUNTI DI CON/TATTO
“Punti di con/tatto” è una personale di Luki che è stata esposta in Italia, in Francia e in Spagna.
«Un lavoro fatto in studio, una ricerca sull’attimo, la descrizione di un incontro. Un incontro di cui non si conoscono né l’origine né l’esito. Potrebbe trattarsi di una coppia consolidata o di un incontro occasionale. Non ha importanza, non è questo che voglio trasmettere, ma lasciare a chi guarda la scelta del momento secondo il proprio desiderio.
Da parte mia lascio come indizio lo scorrere del tempo. E il con/tatto.»

LESBICHE ALL’EUROPRIDE
Una galleria di ritratti fotografici realizzati da Luki durante l’Europride del 1994 ad Amsterdam: un viaggio attraverso i tanti volti della visibilità e della fierezza lesbica.

 

Le mostre sono nella saletta al piano seminterrato del Nuovo Cinema Nosadella e sono ad ingresso gratuito, dal 21 al 24 settembre. 

Indietro

One thought on “Le mostre fotografiche di Luki

Comments are closed.

News